h1

David: trionfano “L’uomo che verrà” e “Vincere”

9 maggio 2010

Marco Bellocchio, regista di Vincere

Otto premi per Vincere di Bellocchio ma il miglior film è L’uomo che verrà di Giorgio Diritti. Sono questi, a sorpresa, i vincitori della 54esima edizione dei David di Donatello, gli Oscar del cinema italiano.

Il film di Diritti ha conquistato il premio più importante, oltre a quello per il miglior produttore e fonico di presa diretta, ma la pellicola di Bellocchio ne ha vinti di più, premi tecnici, come scenografia, montaggio, trucco e costumi e quello prestigioso per la miglior regia. A sorpresa sconfitto La prima cosa bella di  Paolo Virzì che correva per 18 statuette e se ne è aggiudicate solo tre. Valerio Mastandrea e Micaela Ramazzotti hanno conquistato il David come miglior attore e miglior attrice per La prima cosa bella di Virzì che ha ottenuto il premio anche per la miglior sceneggiatura. Come migliori attori e attrici non protagonisti, trionfo per Mine Vaganti con Ennio Fantastichini che ha avuto la meglio su Pier Francesco Favino, Marco Giallini, Marco Messeri e il cast di Baarìa e con Ilaria Occhini che ha vinto su Anita Kravos, Claudia Pandolfi, presente alla cerimonia dopo il brutto incidente, Elena Sofia Ricci, Alba Rohrwacher.

Giorgio Diritti, autore de L'uomo che Verrà

La serata presentata da Tullio Solenghi si è aperta con le lettura da parte di Stefania Sandrelli di un documento di protesta dei Centoautori contro la disattenzione del governo nei confronti del cinema e la mancanza di soldi. “Non chiediamo elemosine, siamo qui per difendere il diritto degli spettatori di scegliere anche il cinema italiano. Siamo qui per dirvi che non rinunceremo a fare i nostri film. Oggi è la nostra festa. Dunque che la festa cominci”.

David giovani, votato da oltre 6000 ragazzi delle scuole superiori di tutta Italia, è andato a Baarìa di Giuseppe Tornatore, che ha vinto anche per il miglior musicista Ennio Morricone. Il concerto di Radu Mihaileanu ha conquistato il premio come miglior film dell’Unione Europea e come miglior film straniero ha vinto Bastardi senza gloria di Quentin Tarantino.  Durante la serata sono stati consegnati quattro David Speciali allo sceneggiatore Tonino Guerra, alla regista Lina Wertmuller e agli attori Bud Spencer e Terence Hill (clicca qui sotto per vedere il video della consegna dei premi).

E, a proposito di Terence Hill, riporto un appello dell’attore, trovato su Google.it:

Derubato: appello di Terence Hill

“Restituitemi le foto, non i soldi”

“Restituitemi la foto, i soldi non mi interessano”. E’ l’appello lanciato dall’attore Terence Hill derubato del portafoglio venerdì a Roma, qualche ora prima delal premiazione dei David. L’attore veneziano vorrebbe infatti rientrare in possesso di alcuni ricordi, dal valore affettivo “inestimabile”: si tratta di foto e lettere scritte dal figlio, Ross, morto in un incidente stradale nel 1990.“Avevo il portafoglio nella tasca interna della giacca – ha raccontato agli amici come riporta Il Messaggero non mi sono accorto di niente, è’ incredibile, non riesco a spiegarmi come possano aver fatto”. Terence Hill aveva parlato del furto anche venerdì pomeriggio alla premiazione dei David spiegando di essere stato derubato mentre faceva shopping nel centro della Capitale. Ma a tormentare Terence Hill non è tanto il danno economico quanto quello affettivo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: