h1

Draquila: il terremoto di Sabina Guzzanti

11 maggio 2010

La regista del film, Sabina Guzzanti

Draquila – L’Italia che trema, è il nuovo film di Sabina Guzzanti (Viva Zapatero!, Le ragioni dell’aragosta), al cinema dal 7 maggio, sarà presentato giovedì 13 maggio come film fuori concorso al Festival di Cannes. La pellicola abbandona i toni legati esclusivamente alla satira e si avvicina al giornalismo d’inchiesta alla Michael Moore, denunciando quale grande affare sia stato in certi ambienti il terremoto dell’Aquila del 6 aprile 2009.

«Tesi fondamentale del documentario il fatto che la protezione civile, condotta daGuido Bertolaso, sia stata una sorta di “braccio armato del governo”. Una organizzazione che doveva diventare una sorta di Spa capace di ottenere, come ha fatto grazie a normative straordinarie estranee alle leggi ordinarie, commesse e dunque denaro dovunque fosse possibile. … Ma la sinistra e il Pd in questo Draquila non ne escono meglio. Si vede all’Aquila una tenda del partito, eternamente vuota, dove stazionano solo alcune sedie e un panino appena morso. E anche alcuni aderenti al Pd che, sconsolati al microfono, dicono come sia impossibile fare opposizione.» Da “Draquila” a Cannes, il film “bomba” contro il premier e Bertolaso, Francesco Gallo, Ansa.it

Il documentario è composto per buona parte da una serie di interviste realizzate dalla stessa Sabina Guzzanti, ci sono poi le dichiarazioni su corruzione e politica del magistrato Vincenzo Macrì e ancora quelle di Enzo Boschi, presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Come prevedibile il film ha scatenato una lunghissima serie di polemiche, tra tutte quella di Sandro Bondi, Ministro dei Beni Culturali, che ha deciso di non presenziare al Festival del cinema di Cannes perchè sostiene che il film offenderebbe l’immagine dell’Italia. Ma anche  Guido Bertolaso e Micaela Bramvilla sono dello stesso avviso e, come riporta Repubblica.it, la Bramvilla afferma: «Mi riservo di dare mandato all’avvocatura dello Stato per i danni che queste immagini (quelle anticipate la sera prima ad Annozero, ndr) potrebbero arrecare al nostro Paese. Queste immagini mi indignano e mi offendono ancor prima come cittadino che come ministro. E’ ora di finirla di gettare discredito sul nostro Paese. La sinistra da mesi critica e cerca di buttare fango sulla nostra Italia.»

Ma nonostante le polemiche, Draquila ha incassato ben 263 mila euro durante il primo weekend di programmazione,  piazzandosi però soltanto all’undicesimo posto nella classifica dei film più visti perchè non sono numerose le sale cinematografiche in cui viene proiettato. Sabina Guzzanti ha investito molto sul web per la promozione del film, attraverso la sua pagina su Facebook, il sito ufficiale e una pagina YouTube utilizzata come un vero e proprio video-blog che raccoglie decine di interventi della stessa regista e altri approfondimenti.

Insomma, non lasciamoci influenzare troppo da polemiche e accuse, andiamo a vedere questo film nelle sale e decidiamo noi stessi come giudicarlo! Il nostro paese è fatto anche di questo, impariamo a conoscerlo anche sotto questi aspetti che spesso non riescono a trovare la loro voce.

Altri spunti:

4 commenti

  1. Elena…voglio un tuo commento🙂


  2. ahahah mi sono risparmiata la foto della Guzzanti che imita Berlusconi solo per lei!😛


  3. […] l’informazione di Sabina Guzzanti non si è fermata. Come avevamo già raccontato nel post Draquila: il terremoto di Sabina Guzzanti, la promozione del film ha puntato su canali poco tradizionali come il sito ufficiale, ma […]



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: