Posts Tagged ‘David Fincher’

h1

Il popolo di internet (e non solo) attende The Social Network

22 luglio 2010

Uno dei poster del film The Social Network

Uno dei poster del film The Social Network

The Social Network è la storia dei fondatori del più fortunato social network del mondo, la versione romanzata della straordinaria invenzione di Mark Zuckerberg, Sean Parker e Eduardo Saverin interpretati nel film rispettivamente da Jesse Eisenberg, Justin Timberlake ed Andrew Garfield (il nuovo Spider-Man). L’attesissimo film su Facebook sarà presentato in anteprima mondiale durante l’apertura del 48esimo New York Film Festival che si svolgerà all’Alice Tully Hall del Lincoln Center il 24 settembre e uscirà nelle sale italiane a novembre. La pellicola è firmata da Aaron Sorkin per la sceneggiatura, che ha adattato per l’occasione il libro «Miliardari per caso – L’invenzione di Facebook»: una storia di soldi, sesso, genio e tradimento di Ben Mezrich, e da David Fincher alla regia (Seven, Fight Club, Zodiac, Panic Room, Benjamin Button).

«Questo non è un film su internet o le nuove tecnologie», dice Sorkin, «ma un film che parla di lealtà, ambizione, amicizia, potere, soldi, gelosie e tradimenti. Sono temi universali, è una storia che avrebbe potuto essere scritta da Shakespeare o Eschilo. Il film è strutturato come Rashomon, con diverse versioni della realtà a seconda del punto di vista del narratore. David Fincher è un regista visionario che ha saputo rendere fantastico in termine di stile il mio copione, che praticamente è scritto come uno sceneggiato radiofonico». La vita dell’inventore di Facebook, Claudia Laffranchi, Il Giornale

The Social Network parla di Facebook, del suo CEO, dei co-fondatori, delle battaglie legali ma anche delle rivalità che segnarono l’inizio di ciò che è diventato in assoluto il primo Social Network a livello mondiale. Il film è drammatico e tratta i lati più oscuri di tutta la vicenda che ruota attorno a questa importante creazione per il mondo dei social media. L’angoscia è resa ancora più drammatica dalla musica dei Radiohead che è presente anche nel trailer con la canzone “Creep”. Il gruppo di Oxford è stato scelto dagli autori perché è il più autentico interprete delle ansie sociali, delle ossessioni personali, delle insoddisfazioni politiche di una generazione instabile, precaria e sopraffatta dalle nuove tecnologie.

Ecco il primo trailer ufficiale in versione italiana:

Grande attesa dunque per questo film, non solo per il pubblico cinefilo ma anche per gli amanti del Web e dei Social Network. Infatti tutto il Web ne parla, non solo Blog e siti di cinema, ma anche quelli che trattano più strattamente di internet, tecnologie e social media. Siamo sicure che il regista David Fincher non ci deluderà!

Approfondimenti:

Annunci
h1

Disney-20th Century Fox: scontro a 20.000 leghe sotto i mari

17 maggio 2010

Ad inabissarsi non saranno le due majors hollywoodiane (o forse si?), ma il leggendario Nautilus del Capitan Nemo, che pare salperà per entrambe le case di produzione. Il romanzo di Jules Verne, pubblicato nel 1869, era già era stato realizzato dalla Disney nel 1954. Questo primo live action, intitolato 20.000 lege sotto i mari appunto, è diventato un classico grazie alla sua modernità, vincendo un Oscar per le scenografie e uno per gli effetti speciali. Una delle scene, infatti, che è rimasta scolpita nell’immaginario del pubblico è quella in cui si assiste alla battaglia tra la tentacolare piovra gigante (in realtà un modellino) e la ciurma del capitano Nemo. Ecco il trailer di questo primo adattamento:

Un altro progetto era stato iniziato dal regista di Termination: Salvation, McG, intitolato 20.000 Leagues Under the Sea: Captain Nemo. Questa versione prevedeva di dare un tocco molto dark alla storia, ma il progetto è stato abbandonato. La Walt Disney, invece, ha scelto David Fincher (Fight Club, Zodiac e Il curioso caso di Benjamin Button) come regista della nuova produzione, mentre la sceneggiatura sarà affidata a Scott Z. Burns, l’autore di The Bourne Ultimatum.

Il regista proposto dalla Disney, David Fincher

Contemporaneamente, la 20th Century Fox, sta sviluppando lo stesso progetto con la produzione di Ridley e Tony Scott tramite la loro Scott Free Productions, mentre Travis Beacham (Scontro tra Titani) sta attualmente lavorando alla sceneggiatura. Pare che per la regia sia stato contattato Timur Bekmambetov, regista di Wanted. La storia seguirebbe la struttura del romanzo, nonostante sia ambientata in realtà nel futuro, con un approccio abbastanza fantascientifico.

Il regista proposto dalla 20th Century Fox, Timur Bekmambetov

Non ci resta che attendere e vedere chi delle due case di produzione riuscirà a far salpare il progetto!

Approfondimenti: