Posts Tagged ‘Università di Trieste’

h1

Giornalisti, grazie a tutti voi

30 maggio 2010

Cari lettori, mi permetto di staccarmi un attimo dall’argomento “cinema” per utilizzare, una volta soltanto, questo blog per dire GRAZIE ad alcune persone speciali. Il mio percorso universitario è quasi giunto al termine e probabilmente mi trasferirò a Milano o chissà dove per la specialistica. Nuova vita, nuova città, nuove persone… e gli amici? Tre anni sono volati in fretta e porterò sempre nel cuore gli splendidi ricordi che i miei compagni mi hanno regalato. Insieme siamo cresciuti, ci siamo arrabbiati e abbiamo gioito. Insieme abbiamo riso, abbiamo bevuto e abbiamo discusso. Insieme siamo diventati adulti ed ora dobbiamo separarci… ognuno andrà per la sua strada portandosi addosso il bagaglio di esperienze che insieme abbiamo condiviso.

Regalo a tutti loro un piccolo pensiero perchè si ricordino sempre di questi anni trascorsi insieme, perchè non dimentichino la fantastica sebbene non troppo funzionale Università di Trieste e il mitico corso di Giornalismo. Un regalo per avere sempre nel cuore i migliori anni (spero) della loro vita…

h1

Signore e signori, la storia del B-Blog

27 maggio 2010

B- Blog, l'altra faccia della critica cinematografica

Cari lettori, le mamme del B-Blog sono tornate con un’altra delle loro meravigliose trovate 🙂 In questo post vi presentiamo infatti il nostro blog per filo e per segno aiutate da tre file multimediali di nostra creazione.

Dopo che il professor Sergio Maistrello ci ha chiesto di presentare i nostri progetti a lezione (e ci ha consigliato di farlo in modo dinamico e creativo) ci siamo attivate di conseguenza: io ho creato un’audiogalleria per presentare le pagine del blog. Si tratta di un piccolo filmato che illustra simpaticamente i contenuti che voi lettori potete trovare cliccando sulle pagine della nostra barra laterale.

Ho creato il progetto con Windows Movie Maker e la maggior parte delle fotografie le ho trovate online grazie a Google Immagini. La colonna sonora è invece tratta dal film Le Iene di Quentin Tarantino ed è la canzone Stuck In The Middle With You – Steeler Wheel.

Veniamo al progetto di Sara: lei ha pensato di fare un video in Stop Motion, una particolare tecnica di montaggio video grazie a cui gli oggetti “prendono vita”. In realtà ciò che viene assemblato sono migliaia di foto raffiguranti, nel nostro caso, foglietti ritagliati, piccole immagini e oggetti diversi e continui. Ve li ricordate i caroselli o gli sketch con i personaggi di plastilina (pongo)? Ecco la tecnica è molto simile.

Il video in questione però utilizza al posto della plastilina foglietti ritagliati da Sara (su cui lei ha scritto frasi diverse per creare la storia), oggetti di uso comune e le fotografie di noi mamme: la fotografia, una delle invenzioni più geniali che l’uomo abbia mai fatto. E’ grazie ad essa infatti che è nato questo filmato: Sara ha fatto oltre 600 fotografie e ha passato una notte intera a posizionarle una dopo l’altra per dare vita a questa presentazione. Ad oggi pare che la tecnica dello Stop Motion sia anche un ottimo strumento di viral marketing per video folli. Per quanto riguarda la parte sonora Sara ha mixato insieme diversi pezzetti di canzoni abbinandole in base al contesto: ottimo lavoro, originalissimo, che è servito per spiegare ai nostri compagni come siamo arrivate alla creazione del B-Blog e per raccontare loro tutto ciò che è accaduto “dietro le quinte”.

Ed infine eccoci alla presentazione di Diana. A lei è toccata la parte tecnica della presentazione quindi, per forza di cose, ha dovuto ricorrere a Power Point. Diana ha spiegato in queste slide come il nostro blog si è evoluto, quali cambiamenti ci sono stati, le aggiunte o modifiche che mano a mano abbiamo apportato e come siamo arrivate alla versione odierna de Il Mondo in 35 mm. La presentazione illustra inoltre le difficoltà che abbiamo incontrato, le cose che abbiamo imparato durante il nostro percorso, le soddisfazioni che abbiamo avuto… il resto lo vedrete da voi!

Con questi lavori termina il corso di Giornalismo e Nuovi Media tenuto dal professor Sergio Maistrello ma continua il nostro percorso nel mondo della rete che, sebbene iniziato da poco, comincia già a dare i suoi frutti…

h1

C’era una volta un cortometraggio…

19 maggio 2010

Occupazione all'Università di Trieste

Cari lettori, oggi vi propino un cortometraggio che io, le mie colleghe-mamme, e i nostri compagni di università abbiamo creato con il professor Euro Metelli. Premetto che si tratta di un lavoro amatoriale riuscito maluccio quindi siate clementi 🙂

Tutto è iniziato qualche tempo fa durante la lezione di Teorie e Tecniche del Linguaggio Radiotelevisivo. Tutti insieme abbiamo deciso il soggetto del corto (un’occupazione all’università di Scienze della Formazione) e quindi ognuno ha proposto una sua sceneggiatura. Nessuno di noi era uno scenografo esperto ma l’unione ha fatto la forza e siamo riusciti a mettere insieme qualche dialogo decente…

Il film ha inizio...

Ciak, si gira: una volta definiti i ruoli (chi si è offerto chi è stato costretto…) abbiamo iniziato a girare con una telecamera e una fotocamera, messe a disposizione da una nostra compagna. C’è da dire che tutto ciò era la conclusione di un corso che ci spiegava i vari tipi di inquadrature, le regole del montaggio e via dicendo quindi non eravamo del tutto digiuni di cinema… Controcampi, primi piani, gaffe, battute, panoramiche e intoppi vari: il progetto è riuscito e dopo quattro-cinque lezioni lo abbiamo finito. 

Io (Elena) ho fatto la poliziotta, Sara si è occupata delle riprese e del montaggio del backstage (che posterò a breve) e Diana ha interpretato la manifestante convinta 🙂 Girare è stato divertente: abbiamo fatto un bel lavoro di gruppo e questo video rappresenta il ricordo di un’esperienza straordinaria…

Il titolo del cortometraggio è “Occupazione all’Università di Scienze della Formazione di Trieste”, e dopo averlo visto con tutti i miei compagni-attori lo propongo a voi! BUONA VISIONE!