Posts Tagged ‘Warner Bros’

h1

Sex and the City 2: tutto ciò che le donne vogliono

29 maggio 2010

Le quattro amatissime protagoniste di Sex and the City

Lusso, divertimento, amore e scintillio: tutto ciò che una donna può desiderare è raccolto in questo film. Dalla grandiosa cabina-armadio piena di vestiti e scarpe firmate nel lussuoso appartamento a New York, alla vacanza ad Abu Dhabi con le tue migliori amiche, ovviamente offerta dallo sceicco di turno. Ma anche una grandissima amicizia che lega le quattro protagoniste e l’amore che ognuna di loro vive giorno per giorno in modo diverso. Sex and the City 2 è un film al femminile, che probabilmente piace e piacerà solo alle donne, d’altra parte esattamente come il telefilm che ha dato inizio alla storia di Carrie, Samantha, Miranda e Charlotte.

Io ed Elena al cinema prima dell'inizio del film

Ieri sera io ed Elena siamo andate a vederlo al cinema, ovviamente la sala era piena e tutta al femminile. Non sono mancati i commenti ad alta voce quando le invidiate protagoniste sfoggiavano magnifici abiti e scarpe da urlo, ma non era il solito vociferare fastidioso che a volte disturba gli altri spettatori in sala, bensì una partecipazione che è sfociata in un applauso nella scena in cui Samantha, accaldata dagli effetti della menopausa, ha rovesciato per sbaglio il contenuto della sua borsa nel bel mezzo di un mercato arabo, spargendo per terra una pioggia di preservativi (chi conosce il personaggio sa che non sarebbe potuto capitare niente di diverso!). Certamente è un bel film, soprattutto per chi ha seguito le serie televisive precedenti e che quindi è a conoscenza dei trascorsi dei vari personaggi. Per le fan del telefilm sembra infatti di andare a chiacchierare con quattro vecchie amiche, che non si vedono da qualche anno, e che ti raccontano che cosa hanno combinato in questo tempo.

Di certo un film del genere non è adatto al sesso maschile, infatti è praticamente ovvio trovare molti critici che stroncano questo nuovo capitolo di Sex and the City. Certamente lo humor maschile e femminile è molto diverso, anche questo contribuisce a non far apprezzare agli spettatori uomini le battute e l’ironia delle ragazze in questo film e ovviamente nemmeno negli episodi televisivi. Ma ovviamente c’è qualche eccezione anche tra le donne, per esempio Carlotta Niccolini ha recensito con queste parole il film su Corriere.it:

Carrie, Miranda, Charlotte e Samantha sono invecchiate, ma non è questa la loro colpa, al di là dell’eccesso di botox, trucco e parrucco: è che il film, semplicemente, è un polpettone di una noia mortale. … L’altra sera all’Odeon di Milano il parterre di giornaliste e blogger modaiole ha applaudito a più riprese, ridendo a crepapelle per battute come «che bello, sono in vacanza da cinque minuti e già mi offrono qualcosa da mettere in bocca» (Samantha in aereo a una hostess). Sex and the City 2, 145 minuti di noia, Carlotta Nicolini, Corriere.it

Ma di tutt’altro parere è, per esempio, Chiara Simonelli, professore associato di psicologia dello sviluppo sessuale e affettivo all’università Sapienza di Roma, che considera Sex and the City un prodotto geniale. Ecco perchè:

Creative e distratte, iperorganizzate e maniache del lavoro, sempre controllate e fan del fitness, ce n’é per tutti i gusti. Al centro della storia, infatti, “ci sono quattro personaggi icona di quattro modi di essere donna”. Che ormai sono diventati quasi reali, vengono chiamati per nome e mitizzati dalle fan “anche italiane, perché Sex and the City è un prodotto geniale – dice la Simonelli all’Adnkronos Salute – che offre uno spaccato di vita vicino alla realtà delle donne di oggi, dai 30 anni in poi. Il tutto condito da molta ironia, anche nella visione del sesso e del rapporto con gli uomini.” Sex and the City 2, lo psicologo: “Nel film quattro modelli di donna moderna”, Adnkronos.com

Certamente è un prodotto geniale se non altro dal punto di vista del marketing, oltre ad aver sbancato i botteghini in patria – secondo le cifre aggiornate dalla stessa Warner Bros sono 14.3 i milioni di dollari incassati in 24 ore – sono moltissimi i marchi e i prodotti che creano una linea dedicata alla serie tv.

I quattro cocktail creati da Moet & Chandon per Sex and the City 2

Per esempio, Moet & Chandon ha creato quattro cocktail d’eccezione rigorosamente a base di champagne che si ispirano alle quattro celebri protagoniste del film. Fashionista, Socialite, Player e Bombshell, questi i nomi dei quattro cocktail firmati Sex and the City 2 e creati dalla Maison per celebrare e mettere in risalto le diverse personalità delle quattro amate ragazze. Anche Swarovski ha realizzato una linea di gioielli dedicata al film, secondo Nadja Swarovski, vicepresidente della Comunicazione Internazionale del brand, questo marchio è perfetto per il favoloso quartetto e rappresenta tutto ciò che il film evoca: moda, glamour, femminilità e una forte personalità di stile.

Approfondimenti:

Annunci
h1

Harry è vecchio: ciak finale per “I doni della morte”

27 maggio 2010

L’epilogo della saga di Harry Potter, la serie di maggior successo della storia del cinema (4,47 miliardi di dollari incassati per 5 film), sta per concludersi e a Londra si sta battendo l’ultimo ciak de I Doni della Morte. In questi giorni si gira nella stazione di King’s Cross e chi ha letto l’ultimo libro di J.K. Rowling sa cosa succederà alla fine dell’avventura. Dagli scatti fatti sul set si capisce che Harry Potter è piuttosto invecchiato, ha sempre gli stessi occhialetti ma è un po’stempiato. Intorno a lui ci sono bambini che giocano e un treno che sta per partire. Forse per Hogswart?

Harry Potter in versione "vecchietta"

Per mantenere il segreto su cosa succederà nelleultime scene i protagonisti della saga sono arrivati sul set londinese incappucciati e sotto scorta. Dalle scena girate invece nei giorni scorsi vicino allo Shell Cottage un segreto è emerso: Daniel RadcliffeRupert Grint e Emma Watson dovranno dire addio al fedele elfo Dobby. 

L'elfo Dobby con la perfida Bellatrix

Sembra, intanto, che gli ultimi due film della saga del maghetto, saranno realizzati in 3D. Harry Potter e i Doni della Morte, tratto dall’ultimo libro dei sette libri scritti da J.K. Rowling, al cinema sarà diviso in due parti: il primo film uscirà in Italia il 19 novembre, mentre per il secondo bisognerà attendere l’estate del prossimo anno.

I protagonisti del film arrivano sul set scortati e incappucciati

In questi giorni, mentre si stavano effettuando le prove per le maggiori sequenze d’azione, uno stunt è rimasto gravemente ferito. La notizia è stata diffusa dal Mirror, il quale racconta che lo stunt ferito sarebbe quello che interpreta la controfigura del personaggio principale, Daniel Radcliffe, ovvero Harry Potter.
 
Lo stunt venticinquenne stava effettuando le prove per una particolare e pericolosa scena d’azione, che prevedeva un inseguimento e poi una grande esplosione durante la quale il personaggio avrebbe dovuto volar via. Ovviamente la controfigura era stata assicurata ad una imbragatura che gli avrebbe dovuto consentire di fare il volo durante l’esplosione.

A quanto pare, invece, lo stuntman sarebbe caduto malamente a terra proprio durante l’esplosione riportando allo staff medico di aver perso sensibilità alle gambe. Si spera che si tratti di un danno momentaneo e non di paralisi, ma al momento il ragazzo è stato sottoposto ad accertamenti medici. I portavoce della Warner Bros hanno confermato l’incidente dichiarando di essere in attesa di ulteriori notizie. Non sono state rilasciate ulteriori dichiarazioni per rispetto alla famiglia del ragazzo, oltre che del ragazzo stesso.
 
Si tratta del primo incidente abbastanza grave mai avvenuto sul set dei film della serie “Harry Potter“, poichè, grazie alla ricchezza degli effetti speciali e delle scene d’azione, il tutto è sempre avvenuto sotto rigidissimi controlli di sicurezza.

La locandina del nuovo film della saga "Harry Potter"

Clicca qui per vedere le foto, i video e leggere gli articoli su Harry Potter e i Doni della Morte!

h1

Ecco le date di uscita di Lo Hobbit

30 aprile 2010

Guillermo del Toro uscirà a dicembre 2012 con Lo Hobbit

Date ufficiali per l’uscita di Lo Hobbit diretto da Guillermo del Toro (Il labirinto del fauno). Il film sarà diviso in due parti, il primo capitolo uscirà nel dicembre 2012, mentre per il secondo bisognerà aspettare il dicembre 2013. A svelare definitivamente queste date è stata la Warner Bros, come riportato dal blog Heat Vision. La sceneggiatura, scritta da Peter Jackson (anche produttore esecutivo) e Guillermo del Toro, è stata consegnata da poco e le riprese non inizieranno prima dell’autunno rendendo impossibile l’uscita del kolossal già nel 2011. Ancora da confermare alcuni membri del cast: oltre a Ian McKellen è circolato anche il nome di Cate Blanchett. Un altro punto di domanda rimane sulla realizzazione del film in 3D. Attendiamo fiduciose nuovi aggiornamenti, che saranno prontamente pubblicati sul blog!